Seconda Scuola estiva di Linguistica e filologia romanza in collaborazione tra la Société de Linguistique Romane e l’Istituto Italiano di Scienze Umane

1. La Société de Linguistique Romane e l’Istituto Italiano di Scienze Umane (Firenze-Napoli) organizzano in collaborazione una seconda scuola estiva di linguistica e filologia romanza. La scuola offre ai giovani linguisti e filologi (non a tudenti) corsi di alta specializzazione.

2. La scuola si svolgerà tra il 18 e il 24 giugno 2009 a Procida (Napoli). La partecipazione è limitata a 15 giovani studiosi di diversi paesi.

3. È ammesso l’uso da parte di docenti e studenti di tutte le lingue romanze, ma si prega di preferire il francese, l’italiano e lo spagnolo.

4. Possono presentare domanda di partecipazione giovani ricercatori, dottori di ricerca o dottorandi (non studenti universitari) che abbiano già lavorato o lavorino su temi di linguistica e filologia romanza. Le domande di partecipazione, corredate da un curriculum e dalla lista di eventuali pubblicazioni, vanno accompagnate dalla lettera di presentazione di almeno un docente che sia membro della Société de Linguistique Romane. Le domande vanno inviate al prof. M.-D. Glessgen, Romanisches Seminar, Universität Zürich, Zürichbergstrasse 8, 8032 Zürich (Svizzera) o per via telematica all’indirizzo languefr@rom.uzh.ch; esse devono pervenire entro il 31 marzo 2009.Si prega di mandare copia della domanda all’indirizzo alberto.varvaro@sumitalia.it

Il bureau della Société de Linguistique Romane, d’intesa con il direttore della scuola, selezionerà le domande in modo da garantire, oltre al livello qualitativo dei partecipanti, anche la presenza di giovani di paesi diversi, europei ed extraeuropei. L’ammissione sarà comunicata agli interessati entro il mese di aprile 2009. Eventuali rinunce vanno comunicate l più presto.

5. La tassa d iscrizione è fissata in 350 € (comprensivi dell iscrizione alla Société per il 2009). Gli iscritti avranno diritto all alloggio, alla prima colazione e al pasto di mezzogiorno. Resterà a loro carico il viaggio e la cena.

6. La direzione del corso e la Société potranno erogare borse di studio ai partecipanti, in rapporto allle disponibilità e alle richieste.

7. La frequenza alle lezioni è obbligatoria. I partecipanti riceveranno al termine del corso un attestato di frequenza.

8. Il direttore della scuola è per il 2009 il prof. Alberto Varvaro (Napoli), docente dell’Istituto e membre d’honneur della Société. Egli è responsabile dell’organizzazione del corso, assieme al prof. Martin-D. Gleßgen (Zürich), segretario della Société.

9. Le lezioni della scuola saranno impartite da docenti membri della Société, designati dal bureau della Société stessa d’intesa con il direttore del corso. I docenti saranno scelti in modo da dare un quadro differenziato e di alto livello delle tematiche attuali della disciplina nelle sue diverse tradizioni nazionali. Ai docenti non compete alcun onorario, ma saranno loro rimborsate le spese di viaggio, alloggio e vitto.

È prevista la partecipazione dei proff. J.-P. Chauveau, P. García Mouton, G. Hilty, M. Iliescu, M. Loporcaro, M. Pfister, L. Renzi, T. Telmon, A. Thibault. Le loro lezioni saranno dedicate a tre temi: ‘Latino e volgare’; ‘Morfologia romanza’; ‘I dialetti della Romània’.

10. Il corso comporterà lezioni di 45 minuti, dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 16 alle 19. I corsisti sono vivamente pregati di partecipare alle discussioni.

11. L’Istituto Italiano di Scienze Umane mette a disposizione del corso il supporto organizzativo dei suoi uffici di Napoli. Per informazioni ci si potrà rivolgere a Federica Dura, Istituto Italiano di Scienze Umane, via Toledo 348, 80132 Napoli, tel. 0039 081 429 7512, oppure federica.dura@sumitalia.it.

(Fuente: Revue de Linguistique Romane)

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *